SCIE CHIMICHE O CHEMTRAILS

Per molti una realtà concreta, per altri un’altra falsa cospirazione, ma cosa sono realmente? e quale dovrebbe essere il loro scopo?

Cosa sono le scie chimiche?

Le normali scie degli aerei di condensazione o “contrails” sono un fenomeno del tutto normale, dovuto ai gas caldi prodotti dai moti degli aerei a contatto con l’aria fredda che si trova nell’atmosfera, questo crea una condensazione che si dissolve in genere in 30-60 secondi fino ad un massimo di pochi minuti e quindi non possono essere ne lunghe ne persistenti, in quanto governate da leggi fisiche che si manifestano a quote superiore agli 8000 metri, umidità non inferiore al 70% e temperatura inferiore ai -40°C.

Spesso vedendo una scia bianca nel cielo si pensa subito alle scie di condensazione, come le vedevamo fino a 15 / 20 anni fa, ma oggi osservandole a lungo spesso si notano molte strane differenze, che fanno sorgere alcuni dubbi, quali il tempo (visto che dovrebbero dissolversi entro massimo qualche minuto, invece spesso durano ore o giornate), la dimensione (quelle di condensazione dovrebbero essere corte e strette, invece oggi spesso si notano scie che si espandono in larghezza e di lunghezze spaventose), la similarità (in quanto le scie di una volta erano tutte uguali, al contrario di quelle odierne, nella quale notiamo molte differenze in forma, dimensione e colore); tant’è che si possono dividere in gruppi, suddivisi da tipologie, quali: lunghe, corte, che si espandono, che non si espandono, a “trattini”, a “fusillo” e a “filamenti” ; alcune possono dissolversi in alcuni tratti ma permangono per altri, altre hanno un’aspetto fibroso mentre altre sembra che abbiano al loro interno scie di consistenza differente.
Trattandosi di vapore acqueo non dovrebbero avere differenze o almeno non così sostanziali, addirittura in alcuni giorni, si possono contare decine e decine di scie fino a formare dei veri e propri reticolati in cielo anche fuori dalle rotte degli aerei di linea, a quote improbabili e in spazi aerei non consentiti al traffico aereo civile e commerciale; spesso si nota anche che vengano rilasciate da aerei neri o bianchi senza insegne ne identificativi.

La prima protesta ufficiale riguardo a questo fenomeno è stata fatta in Canada nel 1998 ad Espanola, quando dopo la presenza di queste scie anomale e persistenti la popolazione iniziò ad avere problemi di salute, quali: letargia, forti dolori alle giunture, perdita di memoria a breve termine, disturbi alle vie respiratorie, sintomi da depressione e sintomi simili a quelli influenzali.
Il governo ignorò le lamentele e dei cittadini in cerca di una risposta portarono ad analizzare campioni di acqua e neve a proprie spese, dalle quali emersero quantità di particolato di alluminio 20 volte superiore ai normali limiti dell acqua potabile; ma anche con le analisi alla mano sia il governo che l’aviazione risposero di non sapere nulla.
Questo fu solo il primo di una lunga serie di casi dove vennero effettuate anche analisi nel terreno, dovuto alla moria di molte piante in concomitanza a delle scie persistenti nel cielo, dove emerse un anomala conduttività 7 volte superiore alla norma date da altissime tracce di Bario e Alluminio, ma non solo in altri casi associate alla presenza anche di Bario, Bromuro e Batteri.

Non ostante il governo americano continui tutt’ora a smentire queste cose, nel 2001 le chemtrails fanno la loro comparsa in un documento ufficiale dove viene presentata la proposta di legge per chiedere il bando delle armi dallo spazio (HR2779) lo Space Preservation Act. Firmata e sottoposta all’esame di 3 commissioni, dove vengono definite armi, nella sezione “armi esotiche”, insieme ad altre voci, quali: armi al plasma, elettromagnetiche, soniche, ultrasoniche, psicotroniche, sistemi Ultra Low Frequency ad alta quota, sistemi di armi laser, armi biologiche e ambientali.
In quell’anno il documento non venne approvato, ma nel corso nell’anno successivo il documento viene riesaminato e viene approvato, senza la sezione delle “armi esotiche” e quindi anche delle scie chimiche.

Non ostante tutto questo, nessun governo mondiale ha ancora dato una spiegazione esaustiva e convincente, anzi, sono stati introdotti progetti scolastici dediti ad insegnare che sono normalissime scie di condensazione e senza danni, ma le analisi parlano chiaro e per quanto i governi possano smentirle in tutto il mondo cresce sempre più questo fenomeno e anche le persone che analizzano il suolo, l’acqua, l’ambiente e l’aria.

Quale sarebbe lo scopo di queste scie?

Non essendoci una spiegazione ufficiale, non sappiamo il motivo certo per la quale vengano create, ma possiamo supporre che siano dedite al controllo e la modifica del clima; Il motivo può essere sia economico che bellico, in quanto si sa, prima di tutto l’agricoltura necessita di determinati climi che in alcune zone non ci sono e poi la storia ci insegna che durante le guerre il clima è fondamentale, può determinare una vittoria o una sconfitta, ma non solo comandando il clima si può controllare il mondo indebolendo paesi, distruggendo nazioni e favorendone altre.

Ci sono prove che colleghino il nostro governo al fenomeno?

Prove concrete non ce ne sono, ma sulla rete è comparso un presunto accordo Italia-Usa del 2003 riguardante gli studi di scienza e tecnologia dei cambiamenti climatici , noi l’abbiamo scovato, potrete consultarlo o scaricarlo da qui.

La Scienza Cosa dice a riguardo?

In che modo controllano il clima con la scie chimiche?

Altre Fonti:

Wikipedia

Scie Chimiche .org

Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *