Le donne e la Massoneria

Le donne e la Massoneria è un argomento che crea sempre una fonte di discussione, in quanto secondo una parte della massoneria, le donne non possono ricevere un'iniziazione.

Per quale motivo? Da un punto di vista esoterico, questo viene giustificato dal fatto che l'iniziazione sia di tipo solare, quindi maschile. Oltre questo, ci sono motivi legati ai "Landmark", ossia le costituzione redatte le 1723 e scritte da James Anderson.

In uno degli scritti della costituzione massonica si legge

Le persone ammesse come membri di una Loggia devono essere uomini buoni e sinceri, nati liberi e di età matura e discreta, non schiavi, non donne, non uomini immorali o scandalosi, ma di buona reputazione.

Queste parole vengono prese letteralmente da alcune obbedienze massoniche, mentre altre hanno rivalutato il concetto di "uomini" dandone un'interpretazione più ampia e permettendo alle donne di essere iniziate.

La prima donna massone che la storia ricorda è Elizabeth Aldworth.

Nacque nel 1695. Figlia di Arthur St. Leger, primo visconte di Doneraile.

Nel 1713 sposò Richard Aldworth. E' conosciuta come "the lady freemason" appunto per essere stata la prima donna ad essere iniziata alla massoneria irlandese.

La donna venne iniziata solo quando, trovandosi in una stanza adiacente a quella dove avveniva la riunione massonica, spostando un mattone avrebbe assistito alla cerimonia.

A testimonianza della sua adesione abbiamo un suo ritratto in cui si vedono chiaramente dei simboli massonici.

Un'altra donna massonica che la storia conosce fu Marie-Henriette Heineken chiamata la signora de Xaintrailles. Aveva partecipato vestita da uomo alle guerre della rivoluzione e quando si ritrovò nella loggia Freres Artistes, fu costretta a rivelare la sua vera identità.

La loggia però l'accetto, riconoscendo i suoi meriti e le sue virtù.

Quando la donna seppe la notizia affermò

Io sono un uomo per il mio paese, sarò un uomo per i miei fratelli

E' considerata la prima donna iniziata alla massoneria in Francia.

Un'altra donna, la cui iniziazione fu simile a quella della Aldworth, fu Salomè Anderson che però viene considerata l'unica donna massone nel mondo.

La donna avrebbe spiato per molto tempo i riti massonici che si svolgevano a casa dello zio e quando fu scoperta venne iniziata.

Questo sistema di iniziazione è un tema ricorrente che però non sappiamo quanto possa essere aderente ai fatti.

In Francia nel XVIII secolo i massoni diedero accesso alle donne attraverso il meccanismo di adozione. Le donne potevano partecipare alle riunioni solo negli spazi diversi da quelli della loggia maschile.

Le logge non potevano essere solo femminili perciò erano miste, in quanto le donne non potevano lavorare da sole.

Soltanto nel 1770 la massoneria femminile fu ufficializzata e nei regolamenti pubblicati venivano mostrati quattro tipi di gradi

  • Apprentie
  • Compagnonne
  • Maitresse
  • Parfaite Maconne

Nel 1860 a causa dei movimenti rivoluzionari la massoneria femminile si interruppe e solo nel 1952 ripartì con la creazione della Gran Loggia Femminile di Francia.

Anche in altri paesi vennero create logge femminili come in Belgio o negli Stati Uniti; a Washington DC infatti risiede il quartier generale del Rito Adottato dell'Ordine internazionale della Stella d'Oriente.

Nonostante tutto ciò, la massoneria rimane un ordine prevalentemente maschile e restio ad accettare le donne tra le sue fila.

Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *