La mitologia dei Nativi Americani

La mitologia dei Nativi Americani è tra tutte le mitologie, quella più complessa in quanto ogni tribù possiede specifiche divinità e culti.

Le leggende che compongono i miti sono numerosi, ma i più importanti riguardano la creazione del mondo e del genere umano. Di questi miti, ricordiamo:

La leggenda Huichol: dopo un diluvio universale che devastò la terra, rimasero solo due esseri viventi: Watacame (il seminatore) e la sua cagnolina. Quest'ultima si trasformò poi nella dea delle acque; le due divinità si unirono e generarono numerosi figli per ripopolare il mondo. Da allora la dea divenne protettrice dei bambini.

La leggenda TlingitNas-caki-yel (il Corvo) cercò di creare gli uomini. Li fece nascere da una foglia che poi mostrò agli uomini. Disse loro che anche la foglia cresce e muore e così doveva essere per loro. Da allora la morte si diffuse nel mondo.

La creazione delle razze: Manitù (il Grande Spirito) voleva creare gli uomini con l'argilla. Modellò una figura con le sembianze umane e la fece cuocere in forno. Ma lo spirito del male fece piovere e spense il fuoco: nacque la razza bianca. Poi Manitù ripeté il processo e lo spirito del male si trasformò in una fanciulla che distrasse Manitù: nacque la razza nera. Poi Manitù sconfisse lo spirito del male: nacquero i Nativi Americani, i pellirosse.

Lo Sciamanesimo

E' un sistema di credenze e comportamenti presente all'interno di diversi tipi di culture. Deriva da 'saman' utilizzata nella cultura tunguso siberiana e sta ad indicare colui che conosce.

Lo sciamanesimo è una delle più, se non la più, arcaiche pratiche di guarigione riscontrabile nel genere umano. Si basa sull'uso consapevole di stati alterati di coscienza per entrare in contatto con il mondo dello spirito e degli spiriti.

Lo sciamano è un "ponte" tra il mondo terreno e quello ultraterreno. E' colui che entra in contatto con gli spiriti, affrontando un "viaggio" ultraterreno nel loro mondo, trovando lì la soluzione ai problemi.

Lo sciamano è  un comunicatore con il mondo dello spirito e degli spiriti, un esploratore dell'universo, un interlocutore del lato d'ombra e soprattutto un guaritore. Si ritiene che esso possa guarire come tutti i medici e operare dei miracoli viaggiando nell'altra realtà alla ricerca di un'anima persa per ristabilire nel suo paziente l'integrità energetica.

Non si può diventare sciamani per scelta o per semplice iniziazione, ma si deve ricevere una "chiamata" da parte degli "spiriti" e a questa chiamata non si può rispondere negativamente.

Il nucleo della visione sciamanica della realtà, che possiamo riscontrare in ogni tradizione, vede l'universo diviso in due realtà:

• Tonal, realtà della veglia

• Nagual, realtà del sogno

e in tre mondi:

• Mondo di Mezzo, una zona intermedia che è il luogo dove viviamo.

• Mondo Superiore, spesso associato al cielo o al di là del cielo. E' il mondo dello Spirito, è energia pura ed è considerato il luogo delle guide, dei maestri e degli dei. Appare come un luogo freddo e bianco

• Mondo Inferiore, associato con il mondo sotterraneo o il mondo sotto le acque. E' un mondo di bassa vibrazione, oscuro e denso come l'inconscio; qui vivono potere, forze, energia, il potenziale e l'inespresso.

Questi regni sono connessi tra loro da un'asse verticale conosciuta come l'Albero Cosmico o l'Asse del Mondo.

L'Albero Cosmico è rappresentato dal Palo al centro della yurta. Esso connetteva con le sue radici al mondo inferiore.

Simboli

I più importanti simboli legati a questa tradizione sono:

L'acchiappasogni: è un talismano che serviva ad acchiappare gli incubi. Il proprietario lo appendeva sul suo letto per scacciare i brutti sogni.

La pipa: è il cuore della cultura dei Nativi Americani. Ogni sua parte aveva un significato simbolico:

  • Il cannello, rappresenta tutti gli esseri viventi.
  • Il fornello, rappresenta la madre terra.
  • Le perline e le piume, rappresentano Wambli Galeska (l'aquila chiazzata, sacra ai nativi).
  • Le erbe, rappresentano il mondo vegetale e l'acqua.
  • Il fumo, rappresenta un segno di comunicazione con il Grande Spirito.

La Pipa Sacra veniva fumata prima di decisioni importanti o durante cerimonie religiose. In questo modo si veniva in contatto con il Grande Spirito e si poteva comunicare con esso.

Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *