L’uccisione di civili in Siria e in Iraq crea polemiche sul Pentagono

L'uccisione di civili in Siria e in Iraq crea polemiche sul Pentagono, ma tali uccisioni continuano a essere negate dagli Stati Uniti.

Secondo i dati diffusi dall'osservatorio siriano, almeno 40 civili (soprattutto donne e bambini) sarebbero rimasti vittime dei recenti raid sulla provincia siriana orientale di Deir Ezzor., dove ancora rimangono sacche di resistenza armata.

I raid, avrebbero colpito zone residenziali nei villaggi intorno alla città di Hajin.

Queste notizie ora rischiano di dare un'ulteriore brutta immagine del Pentagono e che si sommerebbe al procedimento giudiziario nei confronti di Edward Gallagher, ufficiale veterano, pluridecorato, dei Navy Seals. L'uomo è stato accusato di una serie di crimini di guerra compiuta durante delle operazioni per la liberazione della città irachena di Mosul.

Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *