Bellezza Selvaggia di di Anna-Marie McLemore (Recensione)

Spread the love

Titolo Bellezza Selvaggia

Autore Anna-Marie Mclemore

Data di uscita 10 mag 2018

Editore Newton Compton Editori, 2018

Prezzo 4,99 € solo formato e-book

 

Trama

Se si innamorano il loro amore svanirà
Un magico giardino è custodito da generazioni di donne che si tramandano una terribile maledizione

Per quasi due secoli le Nomeolvides sono state legate al giardino di La Pradera, la splendida tenuta che incanta i visitatori di tutto il mondo, giunti appositamente per ammirare le sue piante rigogliose.

La bellezza del giardino, infatti, dipende direttamente dai poteri delle donne che lo custodiscono e che sono in grado di far sbocciare i fiori più belli al loro tocco.

Ma il loro legame con la terra è connesso a una maledizione: se si innamorano, i loro amanti svaniscono nel nulla. Dopo generazioni di misteriose scomparse, all’improvviso nel giardino viene ritrovato uno strano ragazzo.

È Estrella, una delle più giovani, a prendersi cura di lui, mentre le Nomeolvides si interrogano sul misterioso nuovo arrivato, che ricorda a malapena il proprio nome: Fel.

La ricerca della verità nel passato di La Pradera e di Fel porterà Estrella a scoprire segreti tanto magici quanto pericolosi, che affondano le radici in eventi accaduti secoli prima.

Una delle autrici più amate negli Stati Uniti
«Questa autrice sa legare magistralmente elementi magici con personaggi ben costruiti per creare storie indimenticabili. Uno stile brillante e un linguaggio elegante sono il marchio di fabbrica di Anna-Marie McLemore.»

Publishers Weekly
«I lettori che amano uno stile poetico non potranno che rimanere incantati dalla magia di questa autrice.»

Kirkus Reviews
«Magia pura, luminosa e sfavillante.»

Booklist

Recensione

Ho solo una parole per descrivere questo romanzo: MAGICO

E’ talmente delicato, quasi come i fiori, che è un peccato sprecare parole inutili per descriverlo.

Per una volta è stato bello leggere di una famiglia di donne, le Nomeolvides (Nondimenticarmi in italiano). Una famiglia su cui aleggiano storie di stregoneria, una famiglia che vive confinata in un antico maniero da generazioni e che ha il compito di occuparsi di giardini, pieni di bellissimi fiori.

Il giardino di cui si occupano è la Pradera, un vivaio che incanta tutti coloro che lo visitano ma che nasconde un terribile segreto. Le generazioni di donne che hanno lavorato in questo giardino non possono abbandonarlo, pena la morte.

Le donne Nomeolvides hanno però un potere che le aiuta a rendere meraviglioso il giardino, loro sono in grado di far germogliare i fiori semplicemente toccando la terra ed è proprio a causa di questo potere che nel passato erano state additate come streghe.

La loro quotidianità però viene turbata quando nel giardino spunta un misterioso ragazzo che non ricorda nulla del suo passato ma che cambierà ogni cosa. L’unica cosa certa di lui è la scritta è la scritta sui suoi vestiti logori e così deducono si chiami Fel.

Estrella, una delle più giovani e colei che lo ha trovato, è affascinata dal giovane e subito inizia a provare per lui dei sentimenti che cerca di stroncare immediatamente in quanto le donne hanno una maledizione addosso: chiunque loro amassero, veniva preso dalla Pradera.

Non vi dirò altro sulla trama, ma su alcune cose che per quanto possa essere bello il libro, non me lo hanno reso da 10 su 10.

Troppi personaggi perciò le descrizioni caratteriali non sono approfondite e questo fa perdere tanto alla storia poiché sembra trasmettere un senso di incompiutezza.

La scrittura fluida e delicata è piacevole da leggere soprattutto quando tocca l’amore genuino che si viene a creare.

Un punto a suo favore è il fatto di aver trattato non solo di un amore etero, ma anche omosessuale, senza pregiudizi di alcun genere.

Non è propriamente un romanzo fantasy, più un romance con sfumature fantastiche.

Voto 6/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *